Marzo, il mese della primavera, quello che accoglie la nuova stagione e che cura definitivamente i malanni dell’inverno. Le giornate si fanno belle e il caldo inizia a essere la costante. Così la primavera è la stagione che più di tutte amiamo. Esistono molti proverbi legati a questa stagione di rinascita in cui la natura – e anche gli ormoni – si risveglia. E quando diciamo “una rondine non fa primavera” vogliamo lanciare un monito per ricordare a tutti che un evento isolato non è sufficiente per trarre delle conclusioni.

Serve dunque costanza, anche a tavola. Così nel mese di marzo non possono mancare gli asparagi e i cardi, i cavolini di Bruxelles e il cavolo rosso, i carciofi – ancora  i broccoli, le barbabietole, i finocchi, le cime di rapa. Tra le verdure spazio anche a bietole, cavolfiore, indivia, rape, taccole, crescione, ravanelli, cicoria, radici amare, agretti e topinambur. Per il cambio della frutta invece bisogna aspettare ancora un po’. Intanto mangiate arance, cedri, pompelmi, limoni, mandarini e poi kiwi, mele, pere.

Così il re del mese è l’asparago. Per un pasto veloce e ricco di fibra preparate due fette di pane integrale più un uovo saltato in padella insaporito con curcuma, pepe nero e asparagi. Se preferite un primo, ottima la pasta integrale con radicchio, ricotta e asparagi. Buon mese e buon appetito!

Post suggeriti